.
Annunci online

siderurgikaTV
fonte per la liberazione delle idee
 
 
 
 
           
       

 
 
www.digitalpoint1.it 
 
INDUSTRIA
GRAFICA
FOTOGRAFICA
 
85028  Rionero
C.da Scavone
Zona PIP
Tel. 0972.723507
 
 
TEA
 
GIULIA
 CATERINA
IMMA
LORELLA
CARMEN
STEFANIA
ROBERTA
 
  
 
...La grande sfida è appena iniziata
 
MISS FASHION
WEB 2011
vota la più bella dell'anno.
ogni mese nuove contendenti per la gara a colpi di bellezza con i consensi del pubblico per eleggere la reginetta più ammirata su internet!

Le prime tre classificate a fine anno saranno le protagoniste del VIDEO BOOK come premio per la partecipazione e diventeranno le TESTIMONIAL di SIDERURGIKATV.TK
 
* Una presentazione AGENZIA LUCANIA NETWORK
(InfoTel. 3200.566.744)
 
 
     ESPLORA I VIDEO
    DI SIDERURGIKATV
  
  MUSICA
Mc Gerry - Falsi Poeti
 
  RACCOLTE video
Elastico Rock 1990
 
  PERCORSI
Levi Montalcini - Il Web Festeggia Rita
La Rivoluzione Araba Digitale
XV Mostra Cinematografica
SiderurgikaTv incontra (4 Vol.)
Rionero - "107 Secondi Operai del Sud"
Eventi e Ricordi 2011
San Mauro Forte - I Campanacci 2011
Rionero - 3. Edizione del Concorso Letterario
   
 DOCUMENTI Video
Archivio A. Lostaglio - Servizi Giornalistici 1989
 
 
 
 
 
 

 

 
30 ottobre 2009

OGGI SU SIDERURGIKATV: Premio Enogea: Interviste di Armando Lostaglio, 1."Una matita per Riviello", Barile - 2. Estate 2009

OGGI SU SIDERURGIKATV

   SIDERURGIKATV Video
 Premio Enogea: Interviste di Armando Lostaglio
1."Una matita per Riviello"

 SIDERURGIKATV Live 
Barile - 2. Estate 2009

 CURIOSITA'
Perché l'asma bronchiale è legata a stili di vita

SATIRA MURALE
Anomalia


VIGNETTE

  CONTRO-VIDEO
Vauro   

 RUBRICHE
Reportage
L'Opnione (clicca qui)

 EVASION
appuntamenti, segnalazioni, contatti...    (
clicca qui)

 UN LIBRO AL GIORNO
"la Città del Sole"
clicca qui

  UN FILM AL GIORNO
 Jam
clicca qui

 VULTURE   MAGAZINE
                    dalla Redazione Lucana
Sommario:
- Quotidiano del Vulture  -   Previsioni del Tempo  -  Stagione Agonistica
- Mappe, Cognomi, Numeri, Foto, Storia... dei Comuni del Vulture
- Collegamenti Siti partners  -  Foto-Reportage  - Museo del Brigantaggio...
- Bollettini Vibrazioni Lucane  -   Basilicata Cultura  -  Tele Vulture
- Avvenimenti nel Vulture di Michele Traficante  -  Video documenti storici
- Libri Biblioteca Regione Basilicata  -  CineClub Vittorio De Sica
.........................................................................



Ginestra (Pz) - Premio Enogea



Interviste di Armando Lostaglio


 

 Versi di Immagini



Pro-Loco Filiano 1."Una matita per Riviello"



SiderurgikaTv incontra



Michele D'Anghela (Comitato no a Fenice) -1.Parte-


Guarda le Puntate Precedenti di  "SiderurgikaTv incontra..."


 Eventi



Barile - 2. Estate 2009



SIDERURGIKATV LIVE 
In diretta musica live e videoclip inediti


Clicca su Play



 

VIGNETTE



CURIOSITA'   


Perché l'asma bronchiale è legata a stili di vita

Più è alta la qualità della vita e più si è soggetti a reazioni allergiche e asma. I figli dei laureati sono più a rischio di sviluppare asma bronchiale rispetto ai coetanei che provengono da famiglie con un minor grado di istruzione. Il risultato "paradossale" è emerso al Congresso Nazionale della Società di Medicina Interna in cui la gioranta del 25 ottobre 2009 è stata dedicata all'Asma Bronchiale, "una patologia cronica considerata malattia sociale e problema globale". Il legame che esiste tra maggior benessere socio economico e predisposizione a sviluppare questa patologia è legato alla qualità di vita più alta che determina una maggiore protezione dalle malattie infettive. "Il sistema immunitario" spiega in una nota il Professor Sergio Bonini, Ordinario di medicina interna alla II Università di Napoli "ha due meccanismi di difesa che noi chiamiamo TH1 che difende dalle infezioni e TH2 che coordina la risposta allergica. In pratica la nostra minor necessità di difenderci da batteri ed infezioni ha portato il sistema immunitario ad uno squilibrio tra TH1 e TH2 con il risultato di concentrarsi spesso su sostanze innocue dando forti reazioni allergiche e asma. In questo campo pensiamo che il futuro della medicina sia quello di creare farmaci che possano riequilibrare il nostro sistema immunitario."

 
   
CURIOSITA'   


L'Italia scende nella classifica della libertà di stampa

L'Italia scende ancora nella classifica stilata da Reporters sans frontiers sulla libertà di stampa nel mondo e dalla 44esima posizione dello scorso anno è valutata 49esima. Il nostro Paese registra un progressivo peggioramento, se si pensa che nel 2007 era 35esima: in tre anni ha perso 14 posizioni.
In testa alla classifica la Danimarca, seguita da Finlandia e Irlanda. Ultima classificata, su 175 parsi monitorati, l'Eritrea.
Secondo la nuova classifica contenuta nel rapporto di Reporters sans frontiers i dati più rilevanti quest'anno sono l'aumento della libertà di stampa negli Stati Uniti dopo l'insediamento di Barack Obama (dal 40esimo posto al 20esimo) e il peggiorare della situazione in paesi come Iran (73esimo) e Israele (150esimo, ma fuori dai territori israeliani).

 
   
CURIOSITA'  


l'Italia agli ultimi posti

Cittadini italiani sempre più poveri e non solo a causa della crisi. Gli italiani incassano ogni anno uno stipendio che è tra i più bassi tra i Paesi Ocse. Con un salario netto di 21.374 dollari, l'Italia si colloca infatti al 23esimo posto della classifica dei 30 paesi dell'organizzazione di Parigi.

 
   
VIGNETTE


SATIRA MURALE   


Anomalia

Siamo un paese talmente anomalo che neanche i Kamikaze riescono ad ammazzarsi.
 

 
   
SATIRA MURALE  


Storia

"E' una giornata storica. Si agli aiuti all'ammasso privato dei formaggi"
Luca Zaia (minbistro dell'agricoltura)

 
   
SATIRA MURALE  


Berluscono Vs Putin

Berlusconi va in Russia a festeggiare Putin in una villa segreta, non vogliono sapere cosa succederà lì dentro.

 
 

CONTRO VIDEO




Vauro


REPORTAGE


L'America da' la caccia ai nostri scienziati atomici Teheran accusa: spariti due tecnici, conoscevano il segreto di Qom
 
MAURIZIO MOLINARI CORRISPONDENTE DA NEW YORK Due scienziati nucleari iraniani scomparsi nel nulla e altri sette morti in un incidente aereo misterioso. A suggerire lo scenario che sia in atto una guerra segreta contro Teheran e' il ministro degli Esteri della Repubblica islamica, Manoucher MOTTAKI, che afferma di avere «prove del coinvolgimento americano» nella scomparsa, lo scorso maggio, di Shahram Amiri, un tecnico nucleare che si era recato in Arabia Saudita per l'annuale pellegrinaggio alla Mecca, da dove non e' piu' tornato. A dare la notizia del rapimento - o forse della fuga - di Amiri e' stato il giornale Asharq Al-Awsat, di proprieta' saudita ma stampato a Londra, per il quale anche un secondo scienziato, che di cognome fa Ardebili, avrebbe fatto perdere le proprie tracce in circostanze simili. MOTTAKI ha protestato con Riad, ritenendo i sauditi responsabili della sorte di Amiri e si dice pronto a mostrare «documenti» che avvalorerebbero la pista americana. A rendere ancora piu' intricato il giallo ci sarebbe il fatto che, secondo fonti riportate dal giornale israeliano Haaretz, Amiri, ricercatore all'Universita' Malek Ashtar di Teheran, sarebbe stato molto coinvolto nelle attivita' dell'impianto nucleare iraniano di Qom, realizzato in segreto negli ultimi anni. I leader di Usa, Gran Bretagna e Francia ne hanno svelato l'esistenza durante il recente summit del G20. Non si tratta dei primi vip iraniani a sparire: nel 2007 fu il viceministro della Difesa, e alto ufficiale delle Guardie Rivoluzionarie, Ali Reza Asgari, a dileguarsi durante una visita in Turchia. Da allora di lui non si e' piu' saputo nulla e il fatto che anche Amiri e Ardebili abbiano subito la stessa sorte lascia aperta ogni ipotesi: il rapimento da parte di servizi americani, europei o israeliani intenzionati a carpire i segreti nucleari di Teheran, l'eliminazione fisica per indebolire il programma iraniano oppure una loro decisione di fuggire, vendendo magari per cifre da capogiro le informazioni classificate di cui dispongono. A confermare che MOTTAKI aveva avuto sentore che qualcosa di anomalo poteva essere avvenuto a Amiri e Ardebili c'e' il fatto che durante la recente sosta a New York per i lavori dell'Assemblea Generale dell'Onu aveva chiesto a Ban Ki moon di «adoperarsi per scoprire la loro sorte». L'ipotesi che siano in atto operazioni clandestine per indebolire il «know how» nucleare di Teheran e' suggerita anche da due recenti episodi. Primo: in luglio un aereo iraniano e' esploso per cause ancora da accertare sulla pista di Mashad, provocando la morte di 17 persone, inclusi nove scienziati iraniani e tre russi. Secondo: il 7 settembre il premier israeliano Benjamin Nethanyau, secondo il Sunday Times londinese, si e' recato in visita segreta a Mosca per consegnare di persona al presidente Dmitri Medvedev la lista con i nomi degli scienziati russi attivamente coinvolti nella corsa iraniana all'atomica. D'altra parte l'Agenzia atomica dell'Onu (Aiea), in un rapporto segreto trapelato pochi giorni fa sui media americani, aveva affermato che «Teheran dispone delle informazioni per realizzare un'arma nucleare», lasciando intendere che proprio il fattore umano e' l'elemento di maggiore forza del programma proibito. Lo scenario di una caccia segreta ai tecnici iraniani riporta alla mente quanto avvenne fra gli Anni 80-90 nei confronti degli scienziati, iracheni e stranieri, che Saddam Hussein impiegava nello sviluppo di armi di distruzione di massa. Fra i casi piu' noti vi fu l'ingegnere canadese Geral Vincent Bull, che aveva progettato per Saddam un «super-cannone» capace di lanciare ogive non convenzionali e satelliti a grande distanza, il cui corpo venne trovato senza vita nel suo appartamento di Bruxelles nel marzo 1990, con i sospetti che si indirizzarono verso i servizi segreti israeliani. (la Stampa 8 Ottobre)


CONTRO VIDEO



Sic Trans Gloria Marrazzo

REPORTAGE

Dal trono dei sultani a un appartamento nella periferia di NY Muore l'ultimo discendente degli ottomani Aveva 97 anni Settanta li ha passati in esilio
 
Per tutti in Turchia era «Son OSMANli», l'ultimo degli Ottomani. Sua Altezza Imperiale Shehzade Ertugrul OSMAN Efendi V, sulla carta il quarantatreesimo discendente di OSMAN, il fondatore della dinastia ottomana, e' morto martedi' notte alla venerabile eta' di 97 anni a Istanbul. Il decesso e' avvenuto all'ospedale americano a Nisantasi, uno dei quartieri piu' lussuosi della megalopoli sul Bosforo, ma l'annuncio ufficiale e' stato dato solo ieri nel primo pomeriggio. Aveva trascorso la maggior parte della sua vita a New York. Era nato a Istanbul nel 1912, ai primi posti in linea di successione dell'Impero che per cinque secoli governo' un territorio sconfinato, dando filo da torcere alle potenze europee. Nel 1922 ando' in esilio ancora bambino, dopo che Mustafa Kemal Ataturk, fondatore dello Stato moderno e laico, depose Mehmet V, l'ultimo sultano ad aver regnato effettivamente. La notizia della morte di «Son OSMANli» e' rimbalzata subito sui principali media della Mezzaluna. Era l'ultimo discendente diretto della diniastia imperiale a essere nato nell'epoca pre- repubblicana e per questo era considerato, almeno dai nostalgici e dalla famiglia, un sultano a tutti gli effetti, cosi' tanto che nel 1994 aveva ricevuto idealmente la corona, anche se sosteneva di non nutrire ambizioni politiche. Discendeva da Abdul-Hamid II, che regno' dal 1876 al 1908 e che favori' un disperato tentativo della casa imperiale di modernizzare il Paese, per poi tornare a un governo assoluto e alla successiva deposizione da parte dei Giovani Turchi. Son OSMANli, all'inizio dell'esilio, trascorse qualche anno in Austria, per poi trasferirsi con la famiglia negli Stati Uniti. Abito' per decenni a New York, in un modesto appartamento sopra un ristorante. Tornato in Turchia per la prima volta nel 1992, nel 2004 gli fu riconosciuta nuovamente la cittadinanza. Al governo aveva detto che sentiva vicina la sua morte e che gli sarebbe piaciuto finire i suoi giorni a Istanbul, la citta' da cui mancava da oltre mezzo secolo, il simbolo stesso dell'Impero, e che gli era rimasta inevitabilmente nel cuore. Quando gli fu restituito il passaporto, disse semplicemente ai cronisti che lo accettava con molto piacere. Due matrimoni alle spalle, in seconde nozze aveva sposato Zeynep Tarzi, la figlia dell'ex sovrano dell'Afghanistan, di trent'anni piu' giovane di lui. Noto per il suo carattere schivo e il suo stile di vita molto modesto, quando si reco' a visitare il palazzo imperiale di Dolmabahce, dove aveva giocato da piccolo e da cui i suoi antenati avevano governato l'impero, lo fece con un tour organizzato, come un qualsiasi turista. Balzo' agli onori delle cronache solo due anni fa, quando il quotidiano Hurriyet scopri' che i suoi pro-nipoti, che vivono ancora negli Stati Uniti, parlavano solo inglese e non il turco. Shehzade Ertugrul OSMAN Efendi V sara' tumulato sabato pomeriggio nel cimitero di Cemberlitas, dove riposano sultani e pasha dell'impero che avrebbe governato se la storia fosse andata in modo diverso. E sui suoi funerali nella Turchia laica e moderna e' gia' polemica: il quotidiano on line Hurhaber ha chiesto che gli vengano riconosciute le esequie di Stato.  (La Stampa 25 Settembre)


Scrivi in redazione:
evasion.giornale@libero.it




Vulture il cuore della Basilicata

redazione lucana

  VULTURE MAGAZINE


   Quotidiano del Vulture

 



TEMPO CHE FAI?
Previsioni metereologiche


Venerdì 29 Ottobre


  Gli operai dello stabilimento di Melfi (Potenza) della Fiat saranno collocati in cassa integrazione per una settimana, dal 23 al 27 novembre: lo si è appreso stamani a Potenza dal segretario della Basilicata della Fiom-Cgil, Giuseppe Cillis.

Il sindacalista ha precisato che le organizzazioni dei lavoratori attendono “un incontro ufficiale con l’azienda per conoscere i motivi della cassa integrazione”.

 GIORDANO GIUSEPPE - UGL BASILICATA
Tel.3341244472 e-mail:giordanopino68@alice.it          

COMUNICATO Data: 29/10/2009

Lasme,UGL: necessario ricompattarsi per una soluzione di tutti

<<Dopo tante iniziative ed incontri avvenuti presso il Ministero dello Sviluppo Economico  per affrontare la lunga,delicata questione della Vertenza Lasme2,l’UGL Basilicata Metalmeccanici ritiene necessario ricompattarsi per una soluzione di tutti i 173 lavoratori>>.

E’ quanto afferma in una nota Giordano Giuseppe della Segreteria Regionale UGL metalmeccanici Basilicata.

<<Riteniamo necessario ed invitare le altre oo.ss. che ne riterranno opportuno a restare uniti,sollecitare e continuare il negoziato per il miglioramento di quella ultima proposta ministeriale fattaci e continuare a portare il confronto negoziale sulla base di ciò che in assemblea fu sancito dai lavoratori democraticamente, al fine di conseguire una omogeneità di trattamento per tutti i 173 lavoratori e lavoratrici della Lasme 2:continuiamo noi dell’UGL ,aggiunge GIORDANO,ad affermare il nostro principio, che fu’ condiviso anche dalle altre compagini sindacali, vale a dire chiedere in particolare di adottare la cassa integrazione straordinaria per crisi con relativa rotazione tra i 173 lavoratori, un piano di reindustrializzazione con il coinvolgimento della Fiat e la ripresa della produzione delle commesse Fiat nello stabilimento Lasme 2 di Melfi.Questo è l’invito che ci sentiamo di rivolgere a chi oggi vuol continuare quel percorso unitario,certo è che se così non fosse-conclude GIORDANO- ognuno dovrà ed è libero di farlo,,se lo riterrà opportuno,spiegare ai lavoratori della Lasme qual è la strategia diversa che intende compiere’importante è,che si raggiunga lo stesso comune obbiettivo e non altri,vale a dire, salvare tanti posti di lavoro>>.

GIORDANO GIUSEPPE - UGL METALMECCANICI BASILICATA


Giovedì 28 Ottobre




Mercoledì 27 Ottobre




Associazione di promozione sociale O.R.M.E.
Sede operativa Via Conte Hartig 4, 85028 - Rionero in Vulture (PZ)
C.F. 93020620766 - cell.: 347 1241178 - e-mail:
orme@email.it
Sito web: http://associazioneorme.altervista.org

Comune di Ginestra
Piazza Albania 1, 85020 Ginestra (PZ)
Tel. 0972.646002 - Fax 0972.646900
Sito web:
http://www.comune.ginestra.pz.it

Ginestra, splendide opere d’arte per il Premio Enogea 2009

Ginestra (Pz). Un successo di presenze artistiche oltre ogni più rosea previsione. Sono 80 gli artisti che prendono parte al Premio Enogea, I° concorso di pittura, promosso dall’Associazione O.r.m.e., incentrato sul tema del vino che si svolge a Ginestra a partire dal prossimo 30 ottobre al 1° novembre. Ad inaugurare la Mostra l’assessore regionale alla Cultura, Antonio Autilio, e il direttore dell’APT Gianpiero Perri. A fare gli onori di casa il sindaco di Ginestra, Fabrizio Caputo.
Gli artisti esporranno le proprie opere alla mostra temporanea allestita come in una galleria nella Sala consiliare del Comune di Ginestra e di concorrere alla vincita del primo premio in denaro messo in palio del valore di 1.500 euro. Il secondo e terzo premio ammontano rispettivamente ad euro 750,00 e 450,00. Le opere inneggianti all’autunno e alla vendemmia sono giunte, oltre che dalla Basilicata, da diverse regioni d’Italia, a testimonianza del valore di una manifestazione che, nonostante sia alla sua prima edizione, ha suscitato molta attenzione e interesse per la sua originalità. Le adesioni giungono da Bari, Casamassima (BA), Cassano delle Murge (BA), Sapri (SA), Battipaglia (SA), Paestum (SA), Pineto (TE), San Severo (FG), Castelfranco Emilia (MO), Ariano Irpino (AV), Altavilla Irpina (AV), Pompei (NA), Nola (NA), Brindisi, Cosenza, Prato, Roma e Padova, Savona. Sono molte finora le prenotazioni nelle strutture di accoglienza della zona.
Spetterà alla giuria di autorevoli esperti d’arte nominati dall’organizzazione, l’arduo compito di scegliere tra tante opere quelle più meritevoli e che meglio avranno interpretato il tema del concorso. La giuria del concorso è composta da membri esperti e qualificati: l’artista lucano Gaetano Dimatteo, il professor Romeo D’Emilio dell'Accademia di Belle Arti di Foggia, il giornalista e critico d'arte Rino Cardone, il critico d’arte e redattore della rivista “In Arte” Fiorella Fiore, il designer ed esperto di arti visive Daniele Bracuto, il produttore vinicolo Gerardo Giuratrabocchetti. Il coordinamento artistico e l’organizzazione sono a cura di Vita Ciriello, Francesco Mastrorizzi ed Armando Lostaglio.
Il Premio Enogea è un evento di rilevante importanza per la piccola comunità di origine arbreshe. Ed è strettamente legato al territorio che lo ospita; per raccontare le tradizioni ed accogliere gli artisti, viene organizzata una festa popolare per celebrare la vendemmia (sabato 31). Si potranno degustare prodotti tipici locali ed brindare con l’Aglianico d.o.c. In sottofondo la musica dal vivo della giovane orchestra del Vulture, VioClaBass band. L’inaugurazione della mostra della mostra si tiene all’interno del Palazzo Municipale di Ginestra venerdì 30 ottobre alle ore 19.00. La premiazione dei vincitori avverrà domenica 1 novembre alle ore 12.00. Il Vulture in autunno, in nome dell’arte; secondo il regista russo Andrej Tarkovskij:“l’artista autentico è sempre al servizio dell’immortalità, si sforza di rendere immortale il mondo e l’uomo in questo mondo.”

Info: Ufficio Comunicazione e Relaz. Esterne: Francesco Mastrorizzi 347.1241178 info@premioenogea.it; Chiara Lostaglio 333.9542980 chiara.lostaglio@libero.it; Comune di Ginestra 0972.646002 info@comune.ginestra.pz.it.

 Si comunica che domenica 01 novembre p.v., nella Città di Rionero in Vulture, si realizzeranno presumibilmente tre collegamenti televisivi in diretta nell’ambito del programma “Domenica 5” condotto da Barbara D’Urso, in onda su Canale 5, dalle ore 13.40 alle ore 18.30.

I collegamenti saranno realizzati dal meteorologo Paolo Corazzon, così come stabilito e comunicatoci il 26/10/2009 dal dott. Luigi Latini, produttore e responsabile del Centro Meteo Epson.

Due sono le locations individuate dalla redazione Mediaset: cortile di Palazzo G. Fortunato ed il Museo Permanente Privato della Civiltà Contadina e del Brigantaggio di Franco Loriso, situato nella storica via Mazzini, al civico 73.

Trattasi di momenti interattivi ed ironici la cui durata sarà compatibile con le esigenze mass mediatiche satellitari ed incentrati sull’aspetto folcloristico del brigantaggio.

Naturalmente l’occasione risulterà utile per la valorizzazione dei luoghi e delle tipicità eno-gastronomiche.

Si ringrazia la redazione Mediaset per aver prescelto la ridente Città vulturina e tutti coloro che, a titolo gratuito, contribuiranno alla riuscita dell’iniziativa promuovendone l’immagine adeguata e variegata del nostro territorio generosamente intriso di identità socio-culturale, accoglienza, promozione turistica dei luoghi con richiamo alla civiltà contadina.

 


Martedì 27 Ottobre

  Rionero in Vulture, 27 ottobre 2009
 
"DA TORRE DEGLI EMBRICI AL VULTURE"
 
Conferenza stampa del 27 ottobre 2009
 
Oggi si è svolta la presentazione del progetto archeologico "Da Torre degli Embrici al Vulture" ed il consuntivo del lavoro di indagine e di scavi realizzato nell'estate 2008 e in quella 2009.

Sono stati presentati i risultati concreti che confermano le teorie sottoposte all'attenzione della Civica Amministrazione di Rionero in Vulture dal Prof. Richard FLETCHER dell'Università di Alberta (CANADA).

Sul Progetto, elaborato dal Prof. Fletcher e autorizzato dalla Sovrintendenza, si è appuntata l'attenzione e l'interesse della Giunta di Rionero in Vulture, presieduta dal Sindaco Antonio PLACIDO, che con la collaborazione del PIT Vulture - Alto Bradano ha investito risorse ed energie per la sua realizzazione.

Alla fine di due cicli trimestrali di indagine e di scavi si può verificare, con soddisfazione, la lungimiranza di quanti vi hanno creduto e di quanti hanno permesso, e dunque autorizzato e sorvegliato, i lavori.

I risultati, infatti, sono andati oltre ogni più ottimistica previsione, (ai 23 siti di interesse rilevati nel 2008 si sono aggiunti i 40 rinvenuti negli ultimi mesi) e interessano un'area che va ben oltre il territorio di Rionero in Vulture, che comunque rappresenta il nucleo più importante, tanto da poter far sostenere che nell'immediato futuro ben si può e si deve allargare, coerentemente, la ricerca a tutta l'enclave che dalle falde del Vulture si estende ad Atella e alla sua Fiumara e toccando Ruvo del Monte rientra per interessare le frazioni di Monticchio e l' Ofantina attraverso percorsi e insediamenti che fanno attendibilmente pensare alla esistenza di una vera e propria "Frontiera di Lucania".

La specificità del progetto, nato da una costola degli scavi della Villa Romana di Torre degli Embrici, infatti, consiste nell'asserzione, oggi confermata da dati concreti dei siti individuati, che il Vulture, soprattutto nei territori appena citati, era la sede del più importante insediamento di LUCANI nella parte Nord della Regione, e come essi, pre-romani, abbiano, proprio come si confà, a gente di frontiera, assolto alla funzione di cerniera con i Dauni negli scambi commerciali, "culturali" e negli interventi conflittuali prima di diventare dominio dei Romani, di cui furono sempre fieri e tenaci antagonisti ed oppositori, e diventare a loro volta testimonianza della civiltà di questi ultimi.

Il progetto ideato e diretto dal Prof. FLETCHER, ha registrato, nel corso delle due campagne, la presenza di 50 archeologi provenienti da diverse parti del mondo (Australia, Canada, Norvegia, U.S.A, Inghilterra, Israele, Libano, Sud Africa, Grecia, Scozia).

Nell'immediato futuro l'Amministrazione si farà carico di realizzare, col patrocinio della Sovrintendenza e di altri Enti, una prima pubblicazione, curata dal Prof. Fletcher, sui risultati del lavoro fin qui svolto.

Dunque, un investimento di fiducia e di impegno economico e di risorse da parte della Amministrazione Comunale fermamente motivata a proseguire sul cammino iniziato per gli indubbi ritorni di carattere storico e culturale delle scoperte e per il coinvolgimento che tutto la comunità finirà per profondere nel prosieguo dei lavori.

Ma anche tanta lungimiranza da parte della Sovrintendenza che con la presenza assidua del Dott. Antonio DE SIENA e della Dott.ssa Rosanna CIRIELLO, ha permesso di scrivere, per questa parte del Vulture, questa pagina che certamente è solo la prima di un libro che ci si augura voluminoso e ricco di importanti risultati.
 
L'Amministrazione Comunale
In allegato, la relazione del Prof. Fletcher


Lunedì 26 Ottobre

 CIRCOLO  “IDV” SKANDERBEG
Piazzetta Skanderbeg ,5.
E-mail:
briandemon@tiscali.it - 85022 BARILE (POTENZA)                          
                                                       
COMUNICATO-STAMPA

Nei giorni scorsi, si è svolto un attivo degli iscritti , presso la sede  di piazzetta Skanderbeg 5, al Circolo IDV Skanderbeg di Barile.
Per l' occasione è intervenuto l' Ing. Nicola LAGUARDIA , Coordinatore Provinciale di “Italia dei Valori”
Al responsabile provinciale IDV ha dato il benvenuto il Prof . Donato  M. MAZZEO  , fondatore ,dal 2005, del Circolo ed animatore delle iniziative referendarie sul territorio.
Temi dell'incontro : la situazione politica attuale , la metodologìa di ricerca e filtro per le nuove adesioni a IDV  (scadenza a novembre p.v. ) ; in vista anche delle candidature d'area per il rinnovo a primavera del Consiglio Regionale di Basilicata.
Tra l'altro è stato unanimemente ribadita la coerenza e lealtà al Partito di Antonio Di Pietro , secondo le norme dello Statuto 2009 e la linea politica nazionale che individua nel Partito Democratico , il  primo e principale interlocutore , per un'alternativa di governo , nello spirito della 4^ assemblea nazionale di Vasto (Ch), alla sciatta e vuota politica del centro-destra. Al dibattito sono intervenuti, fra gli altri, Andrea Carnevale, Juan M Volonnino, Pasquale Di Palma dell'attivo locale.
 


  GIORDANO GIUSEPPE - UGL BASILICATA
Tel.3341244472 - e-mail:giordanopino68@alice.it
Data: 24/10/2009

COMUNICATO STAMPA

Ass. AI TRASPORTI E INFRASTRUTTURE
Dott. ROCCO VITA   
VIA ANZIO POTENZA

A.N.A.S - VIA NAZARIO SAURO POTENZA                                               
OGGETTO:COMPLETAMENTO STRADA STATALE 655 BRADANICA

“Chiedo all’ass. Regionale della Basilicata ed ai vertici A.N.A.S., affinché si conoscano le motivazioni riguardanti i ritardi nel completamento dei lavori per la costruzione del II tronco – 3° lotto “capoposto”, tratto di strada compreso tra Spinazzola (Ba) e Palazzo San Gervasio (Pz) in territorio di Spinazzola (Ba),e cosa si intende fare per velocizzare il completamento dei lavori”.
E quanto dichiara GIORDANO Giuseppe della Segreteria Regionale UGL BASILICATA in riferimento ai lavori della ormai famosa Strada Statale 655 Bradanica.
“Dopo che per mesi si è lavorato a ritmi accelerati e per i quali si è provveduto ad effettuare le sole opere di sbancamento per collegare i due tratti di strada già esistenti, i lavori sono completamente fermi e da alcuni anni non si vede nessun mezzo lavorare.
Tale strada –aggiunge GIORDANO- è di fondamentale importanza per lo sviluppo della nostra Regione, per collegare il Nord- Est e Sud –Est della Basilicata soprattutto per i lavoratori della Fiat SATA che giornalmente effettuano da Nova Siri l’ormai definita ‘gita-viaggio’ lunga e stancosa, dello stabilimento Barilla di Melfi e per tutti coloro che lavorano nell’indotto, e per chi frequenta l’Università di Basilicata da e per Matera. L’intera strada con l’ultimazione dei due lotti in zona “La Martella” da Matera a Foggia, costituisce un importante asse viario di importanza interregionale.
A ciò - conclude GIORDANO-vorremmo una risposta possibilmente non lunga negli anni come per il completamento della strada”.

GIORDANO GIUSEPPE -UGL BASILICATA


Domenica 25 Ottobre

Eccellenza Risultati - 7. Giornata

Atella M.Vulture -  Vultur 2 : 1  
Avigliano Calcio PZ -  Ruggiero Valdiano - : -  
AZ Picerno -  Irsinese 1950 10 : 0  
Ferrandina Calcio -  Ricigliano - : -  
Fortis Murgia Irsina -  Banzi 5 : 0  
Policoro 2000 -  Angelo Cristofaro 2 : 0  
Real Tolve -  Borussia Pleiade 1 : 1  
Viggiano -  Murese 2000 Aurora 0 : 0 

Classifica
Ricigliano 16, Viggiano 13, Angelo Cristofaro 13, Atella M.Vulture 13, Ruggiero Valdiano 13, Policoro 2000 11, Fortis Murgia Irsina 11, Borussia Pleiade 10, Vultur 10, AZ Picerno 9, Murese 2000 Aurora 8, Real Tolve 7, Banzi 7, Avigliano Calcio PZ 6, Irsinese 1950 0, Ferrandina Calcio 0
 


Promozione Risultati - 7. Giornata 

Atletico Scanzano -  Varisius Sport 1 : 3  
Balvano -  Lagopesole 3 : 0  
Bar La Notte Pignola -  Grottole 1 : 0  
Libertas Montescaglioso -  Santarcangiolese 0 : 3  
Miglionico Calcio -  Pescopagano 1926 2 : 2  
Pietragalla -  Moliterno 0 : 0  
Real Irsina -  Soccer Lagonegro 04 3 : 1  
Rotondella -  Bella Calcio 1 : 1  

Classifica
Pietragalla 17, Miglionico Calcio 17, Moliterno 15, Bar La Notte Pignola 14, Grottole 13, Real Irsina 9, Santarcangiolese 9, Pescopagano 1926 8, Soccer Lagonegro 04 8, Varisius Sport 7, Balvano 7, Libertas Montescaglioso 7, Rotondella 7, Lagopesole 6, Bella Calcio 6, Atletico Scanzano 1
 


Prima Categoria - Girone A Risultati - 5. Giornata 

Abriola Calcio Club 2000 -  S. Angelo 0 : 0  
Albatros -  San Chirico Nuovo 6 : 2  
Castelgrande -  Vitalba 2 : 1  
F.S.T. Rionero -  Atletico Potenza 0 : 0  
Futura Potenza A.S.D. -  Cancellara 0 : 0  
Possidente -  Real Montemilone 0 : 6  
Ruvo -  Castelpantano - : -  
Savoia -  Barrata 2 : 0

Classifica
Savoia 13, F.S.T. Rionero 10, Futura Potenza A.S.D. 9, Atletico Potenza 9, Albatros 8, Cancellara 8, Abriola Calcio Club 2000 8, Real Montemilone 7, Castelpantano
7, S. Angelo 7, Vitalba 6, Castelgrande 4, Barrata 3, San Chirico Nuovo 3, Possidente 3, Ruvo 0
 

Prima Categoria - Girone B Risultati - 5. Giornata 

Bernalda -  Pomarico 5 : 3  
Fortitudo Moliterno -  Salandra 2 : 3  
Grassano -  Invicta Burgentia 2 : 0  
I. Fagnano Valsinni -  Tricarico 3 : 1  
Latronico Terme -  Satriano 1 : 1  
Metanauto Lucana -  Aurora Nicola Russo Tursi 2 : 3  
Roccanova -  Villa d\'Agri Calcio 1 : 1  
Sporting Lauria F.C. -  Real Grumento 2 : 2

 Classifica
Bernalda 15, Aurora Nicola Russo Tursi 13, I. Fagnano Valsinni 10, Satriano 9, Metanauto Lucana 9, Salandra 8, Real Grumento 8, Pomarico 7, Tricarico 6, Invicta Burgentia 6, Fortitudo Moliterno 4, Villa d\'Agri Calcio 4, Latronico Terme 4, Roccanova 3, Grassano 3 , Sporting Lauria 2


Sabato 24 Ottobre

  CRISTO E´ NATO A BARILE

Di Armando Lostaglio
Barile. E´ encomiabile il lavoro che Donato Mazzeo conduce da diversi lustri nel far conoscere e riconoscere, con sagacia e rigore, i luoghi della memoria della sua Barile, legata ad eventi che altrimenti resterebbero destinati all´oblio. Quest´ultimo libro "Cristo è nato a Barile" (è la seconda edizione, per Basilicata Arbrereshe) è il compendio ben riuscito di uno straordinario avvenimento di quarantacinque anni fa, che portò l´area delle cantine di Barile oltre che l´intera comunità in una visibilità sempre più crescente: le riprese della Natività che Pier Paolo Pasolini ha donato al mondo col suo struggente film "Il Vangelo secondo Matteo". L´opera verrà premiata alla XXV^ Mostra del Cinema di Venezia del 1964, e diversi saranno i riconoscimenti per quel capolavoro che rimane una pietra miliare nella storia del Cinema. E con esso, anche la Basilicata, da Barile a Matera, dove vennero girate le memorabili scene della Passione, (peraltro ben documentate anche da immagini ed eventi pubblicati da Mimmo Notarangelo ne "Il Vangelo secondo Matera").
Il lavoro curato da Mazzeo, recentemente presentato a Barile, si inquadra in una non facile ricognizione storica della quotidianità, del vissuto quale elemento di interpretazione e visione di un film visto dal "di dentro", essendo i personaggi (secondo la poetica pasoliniana) ripresi dal volgo, con i loro visi scavati dalla fatica, in sintonia quindi con lo scarno paesaggio dei luoghi prescelti. E così Mazzeo ci conduce fra i personaggi del luogo (molti di essi non più in vita), anche mediante aneddoti curiosi e brillanti, come la scelta del Bambino (che sarà la neonata Nicoletta Sepe, dagli "occhi espressivi") i farisei, i soldati romani per la "strage degli innocenti", la visita sul set di Enrique Irazoqui, lo studente spagnolo che sarà Gesù della Croce. E´ commovente l´immagine (nel libro) che lo ritrae mentre s´intrattiene con i bambini del luogo, che introduce l´intervista a cura di Arianna Mazzeo e Andreas Petrakis. Il libro è ricco di lettere, di
appunti del regista, di episodi importanti come la scoperta a Crotone
da parte di Ninetto Davoli di Margherita Caruso, la Madonna giovane.
"Ci sono donne con degli scialli neri, bianche, con degli zigomi
sporgenti come in un quadro lucano di Levi" scriveva Pasolini; i Re
Magi sono presi dal bar del paese, con Baldassarre (Giuseppe Cappa) che
anche durante le riprese teneva in vista il suo bell´orologio. E il
banditore di Rionero, Luppolo, che colpì Pasolini per la sua voce
squillante, utile per urlare "Crocifiggilo!". E poi i catering spontanei sul set, il riposo della troupe negli alberghi di Rionero (il Roma, il Sasso e Monticchio); le malcelate ostilità verso il regista da parte di credenti e di iscritti al partito comunista.
La ricchezza del libro va letta anche nel prezioso repertorio di immagini. Tutto è raccontato con cronologia, a partire dall´idea del film partorita ad Assisi nella Cittadella Cristiana, durante la visita di Papa Giovanni, mediante i contatti presi da Lucio Caruso che prestò a Pasolini il Vangelo, letto in una sola notte. "E´ già una sceneggiatura completa il vangelo di Matteo" sottolineò il regista, e lo confidava a chi scrive proprio Caruso in una intervista di qualche anno fa.
Ne "Il Vangelo secondo Matteo" l'elemento storico di base e la preoccupazione filologica di una interpretazione, seppur parziale del testo evangelico, "sono sostanzialmente trasfigurati e riassorbiti in uno stile che potremmo definire onnivoro - scriveva il critico Gianni Rondolino - per quel tanto di eclettico che vi si riscontra, ma anche per il vigore con il quale elementi disparati della cultura cinematografica, letteraria, pittorica e musicale, sono bruciati e depurati in una straordinaria forza espressiva".
Mazzeo offre un ulteriore tassello alla lettura del capolavoro pasoliniano.





Scrivi in redazione: evasion.giornale@libero.it


 


 
Associazione
VIBRAZIONI LUCANE
  

2. Bollettino Associazione
1. Bollettino Associazione
 Comunicato

 

Siti Patners

 


 

 
  

 

 www.lucanianetwork.it


Leggi le news: Ricerca Casting 

 
campagna di sensibilizzazione:
Monticchio Merita di Più,
Molto di Più
www.monticchiolaghiturismo.it

 

Archivio

Collegamenti

Canali

LIBRI IN PDF e HTLM
(Biblioteca Regione Basilicata)

Il recupero sostenibile dell’edilizia...
Potentia. La città Romana
Il fenomeno del lavoro sommerso...
Guida ai Diritti delle Donne
"
Un Museo Demoetnoantropologico"
"Viaggio in Basilicata"
"Matera Italia e ritorno"
L'Antico Stato di Noja
"anni ’70 tra memoria e nostalgia"
Fiat a Melfi Diario di Fabbrica
Mode e Modi dei Lucani
Tracce di Storia
Evoluzione Socio-Economica dei Sassi...
Emigranti Dimenticati
Premio Internazionale di Fotografia
La riforma fondiaria a Tricarico...
Alberi della Basilicata
Vita in Basilicata nell'Età Romana
Il Fascismo in Basilicata
Petrolio e Sostenibilità
Potere e Istituz. nella Basilicata del 600
I Leo di Chiaromonte
Melfi in Time
La Vita in Basilicata nella Preistoria
 Rituali per una Dea Lucana
La Basilicata e il "Nuovo Mondo"
Atlante dei funghi commestibili
Pittura Murale in Basilicata
Archeologia e Storia nei Castelli
Archeologia dell'acqua in Basilicata
Voci di Donne Lucane

 


Museo di Crocco
La Tavern R Crocc

Museo privato del Brigantaggio
e della Civiltà contadina
Rionero in Vulture (Pz)

Galleria Fotografica 1
Galleria Fotografica 2
Galleria Fotografica 3
Carmine Crocco
Atto di Nascita
Certificato di Morte

Ricompensa Cattura

L'interrogatorio 1862
Profilo di Crocco

Un Vero Generale

Dei Briganti il Generale

Autobiografia di Crocco
Cap.1 -L’INFANZIA
Cap.2 -IL PRIMO DELITTO
Cap.3 -BRIGANTE POLITICO
Cap.4 -GENERALE BRIGANTI
Cap.5 -CON BORJÈS
Cap.6 -ATTACCHI ISOLATI
Cap.7 -LA FUGA PRIGIONIA
Cap.8 -CONCLUSIONE

 

 

TELE VULTURE
Torna alla home page di questo Blog
 
Marzo
 
Febbraio


 

 

VIDEO DOCUMENTARI
STORICI

da basilicatanet
 

LAVELLO, 23 GIUGNO 1937
La prima festa del mietitore

SCANZANO, 14 LUGLIO 1937
Inaugurazione del cippo terminale
dell’acquedotto dell’Agri 


POTENZA, 1935
Riunione dei segretari federali 


NOVEMBRE 1929
I danni delle alluvioni in Basilicata


MATERA, 10 LUGLIO 1935
Festività della Madonna della Bruna


POTENZA, GIUGNO 1929
L’onorevole Teruzzi visita i 
centri della Basilicata

I Principali avvenimenti
del Vulture nel 2009,
di Michele Traficante

Vol.1 - Vol.2 - Vol.3 -
Vol.4 - Vol.5 - Vol.6 -
Vol.7 - Vol.8

I Principali avvenimenti 
del Vulture nel 2008,  
di Michele Traficante

Vol.1 - Vol.2 - Vol.3 -
Vol. 4 - Vol.5 - Vol.6 -
Vol.7

 


FOTO-REPORTAGE

Vol.1

 
FOTO-REPORTAGE
Vol.2

 

 



Stagione Agonistica 2008 - 2009
 


info BARILE  
on line
Il giornale di Barile


Basilicata - Cultura 


Agosto 2008



Gennaio 2009



Cineclub
"Vittorio de Sica"
 

 

 MOVIMENTO PRO-ONCOLOGIOCO

DI RIONERO IN VULTURE

 

 

 

 













Ricerca personalizzata



 

Ultime cose
Il mio profilo

* * * * * * * * * * COMUNE DI SAN FELE * * * * * * * * * *
Comune di San Fele - Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze
Comune di San Fele - Eventi 2010
Comune di San Fele - San Fele d'Oro
Comune di San Fele - San Giustino, Santo dei Due Monti
Comune di San Fele - "C'era Una Volta" Concerto/Presentazione del Laboratorio
* * * * * * * * * * COMUNE DI RUVO DEL MONTE * * * * * * * * * *
Comune di Ruvo del Monte - Conferimento Cittadinanza Onoraria Eva Hunter
Comune di Ruvo del Monte - Eventi 2010
Comune di Ruvo del Monte - Eventi 2010 (Vol.2)
Comune di Ginestra - No alle Estrazioni di Indrocarburi nel Vulture
* * * * * * * * * * COMUNE DI RIONERO IN VULTURE * * * * * * * * * *
Comune di Rionero - "Violenza per l'Essere Donna" - Lavori: Istituto d'Istruzione
67. Anniversario Eccidio Nazi-fascista - Manifestazione 4 Novembre 2010
Comune di Rionero - Conferenza Stampa C.S. Vultur - Conferenza Stampa Piano Urbanistico
Comune di Rionero - Padre Achille Fosco
Comune di Rionero - La Differenziata La Fai Tu
Comune di Rionero - Giornata della Memoria 2010
Comune di Rionero - Incontri con gli Autori: "Giuseppe Catenacci", "L'Ombra del Visir"
Comune di Rionero - Natale 2009
Comune di Rionero - "Voci di Famiglia" di Harold Pinter
Comune di Rionero - "Una Piazza Italiana"
Comune di Rionero - Visita del Presidente della Repubblica
Comune di Rionero - Incontri con gli Autori - Le Verità Nascoste
Comune di Rionero - Le Opportunità Offerte nell'ambito della Ricerca
Comune di Rionero - Progetto Archeologico: "Da Torre Degli Embrici al Vulture"
Comune di Rionero - Consigli Comunali
Comune di Rionero - 66. Anniversario Eccidio - 4 Novembre
A Rionero Piovono Libri 2010
Comune di Rionero - Don Luigi Ciotti
Comune di Rionero - A Rionero piovono libri 2011
* * * * * * * * * * PRO-LOCO FILIANO * * * * * * * * * *
Pro-Loco Filiano: Presentazione del Libro Lucani
Pro-Loco Filiano - Eventi Culturali 2011
* * * * * * * * * * PRO-LOCO VENOSA * * * * * * * * *
Pro-Loco Venusia: Presentazione del libro "Socrate"
Pro-Loco Venusia - Vivi Un Natale a Venosa 2010
Pro-Loco Venusia - Miss Italia 2007
Pro-Loco Venusia - Notte Bianca 2007
Pro-Loco Venusia - "Schermi Riflessi" di A. Lostaglio
* * * * * * * * * * CENTRO ARCOBALENO * * * * * * * * * *
Centro Commerciale Arcobaleno - Conferenza Stampa Borse di Studio
Centro Commerciale Arcobaleno - Eventi 2010
Centro Commerciale Arcobaleno - Notte Bianca
Centro Commerciale Arcobaleno - Mangia e Ridi
* * * * * * * * * * ARCHIVIO DOCUMENTI * * * * * * * * * *
Documenti - Carnevale Rionerese 1988
Archivio Armando Lostaglio: Poesie di Carmine Cassese
Documenti Archivio Tele Vulture (Vol.1)
Documenti Archivio Tele Vulture (Vol. 2)
Documenti - Archivio Tele Vulture (Vol.3)
Documenti - Archivio Tele Vulture (Vol.4)
Documenti - Archivio Tele Vulture: Le 7 note del Vulture
Documenti - Archivio Tele Vulture (Vol.5)



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10  >>   novembre